Incubo

Immagine da Pinterest

Dormivo su un letto pieno di dolore, duro, vecchio, maledetto.
Sapevo che lo fosse, ma il bisogno mi fece trovare lì.
E mentre mani secche accarrezzavano il mio corpo col chiaro intento di bloccarmi
Urlai il nome della nonna, chiamai suo nome per salvarmi.
Anche se in quel letto, un giorno, lei morì.

18 pensieri su “Incubo

    • Già. Non sogno mai mia nonna (in realtà nemmeno ieri notte, l’ho soltanto chiamata)… ma ha qualcosa di profondo questo incubo, c’entra con una condizione esistenziale della mia famiglia. È stato l’input per una specie di processo finalizzato alla risoluzione dei miei problemi emotivi… 😀

      Piace a 1 persona

        • Ahahah! I miei pensieri incasinati…
          Nella psicanalisi si ipotizza che ci sia una sorta di eredità psichica (fatta di esperienze) che continua a ripetersi nelle successive generazioni (ripetizione filogenetica dei traumi). Quindi sì, ero già predisposta al cambiamento e forse più che input è una nuova consapevolezza e ulteriore conferma del fatto che mi trovo sulla strada giusta. E, chissà, forse sarò io quella che spezzerà una certa ripetizione di esperienze (non entro nello specifico). 😀

          Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.